precedente: PROMORALLY CITTA' DI IESIsuccessivo: LE ALI DELLA FANTASIA

Più ITALIA!!!

OGGI i colori della bandiera non sono su tessuto ma su lamiera, una lamiera che appartiene ad auto simbolo del primato in campo tecnologico e stilistico dell’Italia degli anni ‘50 e ‘60, quella del miracolo economico e della grande trasformazione da realtà agricola ad una delle maggiori potenze industriali dell’ occidente. Una delle tante prerogative di queste vetture, oltre all’esclusivo, ineguagliabile motore Bialbero, il cambio a 5 marce di serie già dal 1962. Le tanto osannate concorrenti teutoniche hanno potuto disporre della trasmissione a 5 rapporti, come accessorio a richiesta, solo dopo la metà degli anni ‘ 80.
Grande spirito di iniziativa, creatività ed intuito innati erano denominatori comuni di milioni di Italiani che ogni giorno con coraggio e intraprendenza spendevano le loro energie impiantando industrie, attività commerciali e professionali. Emerge ora con forza un interrogativo, come è stato possibile ritrovarsi in una situazione drammatica come l’attuale caratterizzata da deindustrializzazione, disoccupazione, disagio, povertà. Sarebbe facile rispondere che tutto è cambiato, c’è la Cina, la globalizzazione e quindi non si possono fare paragoni con quel periodo. Anche se è vero che hanno avuto luogo grandi trasformazioni, quello che non può essere mutato radicalmente è un modo di essere in grado di offrire il meglio nelle situazioni di difficoltà. E’ merito di questa grande generosa anima dell’Italia se oltre 30 anni fa la crescita aveva assunto un ritmo esponenziale. Sicuramente l’indole, il temperamento i connotati sono oggi quelli di allora e di sempre. E’ giunta l’ora di dimostrare che gli Italiani non hanno subito una mutazione genetica trasformandosi da geniali, attivi , capaci in creduloni, sfiduciati e acritici!