precedente: IL BIALBEROsuccessivo: ALFACENTO

2010: un solo pensiero, l'automobile

2010 : UN SOLO PENSIERO, L’AUTOMOBILE


Si è notato come il costante riferimento
all'evoluzione dell’automobile abbia spinto gli appassionati ad una conoscenza sempre più dettagliata e precisa di quelle auto simbolo che a partire dal 1910 caratterizzarono le varie epoche.
Il Club Bialbero si è anche adoperato perché i fruitori dell’automobile oggi non smettano di considerare gli enormi vantaggi derivanti all’umanità dalla sua scoperta, primi fra tutti la riduzione delle distanze e l’incremento conferito ai rapporti economici e culturali con gli altri Paesi.
Quando seguiamo nei dettagli l’evoluzione dell’automobile, a partire dai primi sporadici tentativi sino alle realizzazioni migliori, noi abbiniamo alla storia dell’automobile quella dell’uomo, in grado di assoggettarsi ad ogni sacrificio pur di raggiungere l’obiettivo e soprattutto capace di estrarre da sé impensabili doti di intelligenza ed inventiva.


La ricorrenza di un centenario è sempre avvenimento di straordinaria rilevanza, se non altro per il fatto di poterlo, salvo rarissime eccezioni, celebrare una sola volta nella vita.
L’ importanza ancor più si accentua quando l’avvenimento riguarda una società come l’Alfa Romeo che ha così ben meritato nel campo motoristico come in quello sociale.
Il Bialbero ha già stilato un programma di festeggiamenti che culmineranno con il raduno internazionale “ALFACENTO” da tenersi il prossimo 30 maggio. Alcuni alfisti hanno già contattato il club per avere indicazioni di massima ed assicurare comunque la loro partecipazione
La regione interessata al raduno è ancora una volta le Marche, visti la simpatia e l’interesse che un territorio così ricco di bellezze artistiche e naturali ha suscitato in chi ha avuto occasione di conoscerlo.
Si terranno conferenze con l’intervento di esperti del settore e tavole rotonde per consentire ai soci di esprimere le loro considerazioni e di effettuare delle proposte.
Attraverso il sito www.bialberoclub.it terremo informati i nostri amici sulle iniziative, mano mano che verranno definite.